La battaglia al brutto è una battaglia morale

Sunday November 5th, 2017 - 1 minute read

Il temporale di oggi a Roma ha ritardato di 3 ore il mio volo per New York. Il tentativo di edulcorare il disagio si è tradotto nell’ascoltare un intervento di Ermes Ronchi che avevo salvato sul telefono. Da lì una considerazione che condivido in pieno.

“La bellezza è l’esca del divino. In Sicilia ci si imbatte spesso con il grande contrasto che si stabilisce tra la bellezza del paesaggio e la trascuratezza di paesi brutti, dalla case sciatte e le strade disordinate, proprio in questi paesi la mafia è radicata, come se la bruttezza rivelasse tragicamente il desiderio di violazione che c’è nel cuore del mafioso. Opporsi a questa trascuratezza è il primo strumento per opporsi alla trascuratezza della mafia.
Fare la guerra al brutto; e questo fare guerra al brutto diventa battaglia metropolitana e battaglia morale”.

Ermes Ronchi